VICHY Slow Age. La crema che cambia il futuro della pelle?

vichy slow age

Da qualche mese Vichy sta rilanciando la sua linea Slow Age, che del resto è la linea perfetta per l’autunno e per la protezione della pelle dal discomfort dell’inizio della stagione fredda. L’ho provata per qualche giorno con il Trattamento in fluido e vediamo come mi sono trovata.

vichy slow age

 

Il momento è quello giusto. Da settembre a dicembre in particolare la nostra pelle soffre tanto. Da una parte è colpa delle temperature ballerine, prima freddo e poi caldo. Dall’altra iniziamo ad accendere il riscaldamento domestico e negli ambienti di lavoro e la pelle diventa più secca e disidratata.
Infine anche l’atmosfera si fa molto più inquinata. Le poche piogge, il traffico intenso delle nostre strade, i riscaldamenti e anche la pelle ne risente.

Incredibile fare la prova che VICHY propone sempre: provare a uscire struccate e poi passare un batuffolo di cotone sulla pelle al vostro rientro. Risultato? Vi sembrava di essere perfettamente pulite e invece il batuffolo sarà pieno di residui di sporco. Come è possibile? Si tratta di tutte le particelle inquinanti che vanno a depositarsi proprio sul nostro viso e che la nostra pelle va ad assorbire.

Infine i raggi solari sono più dannosi di quel che pensiamo. Non siamo più in spiaggia e quindi pensiamo di liberarci del filtro di protezione. Ma sbagliamo. Perché in realtà la luce del sole è molto dannosa tutto l’anno e soprattutto almeno fino a dicembre è forte praticamente come durante l’estate, anche se le temperature sono più basse.

 

vichy slow age

 

La linea SLOW AGE quindi propone tre prodotti per difendere la pelle dall’invecchiamento. Un fluido da utilizzare durante il giorno, una crema più corposa per chi ha una pelle più disidratata, un prodotto specifico per il contorno occhi.

 

 

vichy slow age

La mia Opinione su Slow Age di Vichy

Ho provato il fluido per qualche giorno. Grazie alla presenza di acqua termale, probiotici e l’antiossidante Baicalina usato addirittura in Cina 2000 anni fa, il fluido dovrebbe aiutare la pelle a fermare il processo di invecchiamento. Inoltre combatte l’effetto proprio dell’inquinamento, dei raggi solari, di una vita a volte sregolata.
Ho trovato molto interessante la texture. Nonostante un fattore solare SPF25 il fluido è leggero e non appesantisce la pelle o non la rende oleosa.
Ha un profumo leggero di fiori e di “pulito”. Il fattore solare ovviamente fa sì che il fluido non sia subito assorbito ma lascia una leggera presenza per ore. Ma nulla che dia fastidio al trucco oppure alla pelle stessa.

La pelle mi sembra raggiungere un livello di luminosità più bello con questo trattamento. Anche se, lo ammetto, l’ho usato davvero troppo poco per apprezzare risultati di lungo periodo. Certo è che mi sembra che, rispetto ad altri prodotti Vichy, si tratti di un interessante passo avanti.
Il prezzo si aggira sui 30 euro e quindi direi un ottimo prodotto per un prezzo medio.
Direi che lo proverò certamente e lo consiglierei indubbiamente a chi ha circa 25-35 anni e dispone di un budget limitato per un buon trattamento viso antiage.

 

 

Related Posts
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: