Essenze

Lady Gaga “Fame”: profumo da star – 1. Autunno in nero

Quest’autunno sarà nero. E non sto parlando di previsioni economiche o politiche (o non solo!) ma certamente del colore che segnerà la moda.
Non solo quella relativa all’abbigliamento e ai colori per il make up ma proprio a un mood che investe packaging e idee.
E parliamone in tre post dedicati ai profumi che segneranno la stagione, partendo da questo Fame firmato Lady Gaga.

Dopo aver parlato (male) dell’essenza lanciata dall’eterna rivale Madonna, ecco il mio parere – non certo illustre ma tant’è – sul profumo della star più originale della Terra.

Per prima cosa questo profumo, creato per Lady Gaga da Coty con Richard Herpin, è nero. E non si tratta solo della bottiglia ma proprio del liquido che, per la prima volta, ha un colore. Ma, tranquille, quando è spruzzato è trasparente e non macchia nè pelle nè vestiti.
In più la sua originalità sta nella struttura che non si divide tra note di testa, di cuore e di fondo ma in un innovativo incontro tra gli ingredienti in una tecnologia definita tecnicamente “push-pull”, che permette al profumo di “adattarsi” alla pelle e dare un effetto diverso a seconda della pelle, facendo di volta in volta risaltare un’essenza in particolare. Per esempio, la mia amica l’ha provato e lo ha definito un “profumo da Big Babol” avvertendone soprattutto la sfaccettatura dolce del miele e dell’albicocca. Nel mio caso invece sono lo zafferano, l’orchidea e le lacrime di Belladonna a spiccare, donando al profumo un’intensità più speziata che dolce.

Il profumo è talmente misterioso che l’unico consiglio è farvene dare un campioncino per provarlo direttamente sulla vostra pelle. Dove lo trovate? Da Sephora!
Nel frattempo potete guardarvi qui sotto il cortometraggio come al solito piuttosto pretenzioso e surrealista che Lady Gaga ha confezionato per la campagna promozionale del profumo.

4 commenti

    1. il profumo non è nulla di che. Dipende molto dalla pelle che hai. Il personaggio a me piace molto, la trovo creativa, forse eccessiva ma certamente un’artista.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: