Viso

#Chanel “Where Beauty Begins” – Trattamenti viso Le Jour, La Nuit, Le Weekend

chanel_jour_nuit_weekendChanel torna a bomba sullo skincare, dopo anni passati in particolare a concentrarsi sul make up anche grazie allo splendido lavoro di Peter Philips.
Mentre Philips se ne va, Jacques Polge – “naso” della casa francese – lascia la poltrona al figlio Olivier e Chanel deve reinventare la gamma di skincare e make up, senza snaturarsi e perdere concentrazione sull’esclusività e l’attualità dei suoi prodotti.

Non pare per nulla perdere concentrazione con questo trio di trattamenti Le Jour, La Nuit e Le Weekend, presentati con una campagna pubblicitaria davvero importante, in particolare online, dove la maison francese lascia il segno grazie a migliaia di fans e blogger nel mondo che non fanno che attendere ogni novità in arrivo dalla doppia C.
La protagonista della campagna è Diane Kruger e il lancio si basa sul claim “Where Beauty Begins” (Dove nasce la bellezza). Come nei recenti precedenti con Brad Pitt e Keira Knightley, lo spot non è nulla di che: solo lo charme ultra-patinato dell’attore o attrice di turno. Ma del resto da Chanel mica ci si può aspettare uno spot semplice e contenutistico.

Quindi ecco quello che sta dietro al trio di trattamenti. L’idea del Beauty team di Chanel è che la nostra pelle sia sottoposta a stress differenti durante la settimana e che quindi sia necessario trattarla con almeno tre trattamenti differenti: due per la settimana, uno sera e uno mattina, e uno specifico per un solo giorno a settimana, da usare mattina e sera ma solamente per un giorno.

chanel_trio creme

Sto provando queste creme da qualche giorno, inclusa domenica scorsa con il trattamento Le Weekend.
Responso? Eccolo qua:

Le Jour de Chanel
Partiamo dal presupposto che questo trattamento è un siero per il viso. Questo vuol dire che, se la vostra pelle è normale o secca, non vi basterà per ottenere un’idratazione completa. Tant’è che nel fogliettino di accompagnamento della crema, si consiglia di utilizzarlo sotto il normale idratante, quindi esattamente come un siero.
Personalmente io la sto usando da sola, perché la temperatura è ancora alta e la mia pelle è mista con tendenza ad essere un po’ oleosa. Quindi trovo che si tratti di un siero molto liquido, leggero, dalla texture perlacea che viene steso in pochi passi e si assorbe subito. Alla base di questo trattamento c’è il gelsomino che aiuta a rendere l’aspetto del viso fresco e lo prepara agli sbalzi di temperatura e ambientali.
Direi che si tratta di un ottimo prodotto a livello di siero. Per l’autunno e l’inverno però non può essere usato da solo e quindi va abbinato a un idratante. Spendere circa 80 euro per un siero non è cosa da poco, doverlo anche abbinare a un altro trattamento è impegnativo.

La Nuit de Chanel
A mio parere, si tratta del trattamento numero 1 tra i tre. O quanto meno quello per cui sarei disposta a spendere qualche quattrino in più. Il trattamento notturno è levigante, ricostituente e ricco di estratto di incenso e acido ialuronico. Ha una texture bianca, corposa ma non pesante. Viene assorbito dalla pelle  la lascia nutrita. L’acido ialuronico viene rilasciato un po’ per volta e la pelle appare davvero elastica e liscia al risveglio. Dopo soli due giorni di utilizzo, vi assicuro che noterete la differenza e trovo che sia veramente un ottimo prodotto.
Quindi, se dovessi scegliere tra i tre per buttar via 80 euro, ecco dove investirei!

Le Weekend de Chanel
Questo fluido, a metà tra siero e crema, contiene estratto di rosa e ha un profumo davvero eccezionale.
Ma contiene anche acido glicolico ed è proprio per questo che si tratta di un trattamento da usare con parsimonia perché esfolia la pelle, la pulisce in profondità anche se a voi sembrerà solo di applicare una crema come tante altre. A me non ha dato particolari problemi. Mi è sembrato un ottimo fluido, molto ben tollerato ma il foglietto parla di possibilità di leggera irritazione per pelli molto sensibili. Quindi, signore, prima di investirci, fatevi dare un campioncino per provare la vostra tollerabilità.
Ore dopo l’applicazione, sento ancora la pelle del viso ricoperta da questa crema. Non è una brutta sensazione ma va detto che si tratta quasi di una sorta di maschera permanente che dura una giornata. Va applicato mattina e sera di un unico giorno a settimana nel weekend (sabato o domenica).
Costa un po’ di più dei suoi cuginetti, raggiungendo la cifra di circa 90 euro.

I tre trattamenti sono disponibili anche in un unico pacco al “modico” prezzo di 240 euro.
Per chi volesse strafare…
Intanto, per il lancio, Chanel ha messo a disposizione delle profumerie delle piccole eleganti borsette con campioncini e minitaglie. Dite alla vostra profumeria di fiducia di non fare la tirchia e fatevene regalare qualcuno. Del resto… Sarà la novità numero uno di questo autunno e non potrete rinunciare a provarla almeno per una settimana!

5 commenti

  1. …certo che se la bellezza è davvero interiore non mi spiego la biondona strafigona ( che sicuramente mostra quella esteriore).
    Questa volta non è l’invidia che mi guida ma solo il buonsenso…..
    Paola

    1. Hai ragione… Lo capisco. Ma è anche vero che quanto meno Diane Kruger è piuttosto elegante nella sua seppur eccessiva bellezza.
      Ci sono testimonial invece che oltre al seno rifatto non vanno proprio. Prendiamola così…
      Certo, ammetto che per una volta mi piacerebbe vedere una grande casa cosmetica prendere come testimonial una donna over 50 non troppo bella. Oppure una bellissima giovane non perfettamente magra come Adèle o Beth Ditto. Arriverà quel momento? Mac ha fatto una collezione make up proprio con Beth Ditto. Altre case di moda e make up più “tradizionali” ancora non ci provano.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: