Nail Mania Viso

#Dior Smalti Effetto Gel 551 Aventure e 494 Junon: le mie impressioni

Dior_SmaltiEffettoGELDell’arrivo dei nuovi smalti effetto gel di Dior ne avevamo già parlato ampiamente e quindi non voglio riaprire l’argomento.
Tutte noi sappiamo benissimo quanto tutti i brand siano alla ricerca dello smalto perfetto, lucido, di grande durata, effetto vinile e che si stenda in un’unica passata.

Nel mondo degli smalti non permanenti va detto che pochi sono ancora riusciti a ottenere un effetto davvero ottimo, ma che parecchi ci stanno andando vicino.
Dior ha appena rivisto l’intero catalogo di offerta dei propri colori in collezione permanente, con questi smalti dall’effetto gel, con una formula completamente rivisitata. Ben 21 tinte che vanno dai colori neutri ai rossi intensi, fino ai colori più estivi ed accesi.

Ora, dopo averne acquistati due e averli utilizzati, ecco le mie prime impressioni.
I colori da me scelti sono il 551 Aventure e il 494 Junon. Due colori completamente diversi tra di loro. Il primo è un corallo acceso, perfetto per l’estate, il secondo è un colore ideale sempre ma più invernale, un incrocio molto affascinante tra un blu carta da zucchero e un grigio intenso.
Aventure_Dior

Aventure, pur essendo dei due colori quello più interessante e adatto alla stagione in corso, è stato quello che finora mi ha deluso di più. Ha un tono meraviglioso, un corallo intenso e molto particolare, difficilmente classificabile tra i rossi o tra i corallo.
A volte sembra un rosso fuoco (come in questa immagine qui accanto) e poi con una luce particolare si trasforma in un corallo potente e acceso.

Peccato però che la formula sia liquidissima, il pennello – rimasto come nei vecchi smalti Dior – è piccolo e piatto, ideale per le mie unghie piccoline ma lo smalto si stende bene ma copre poco.
Il risultato è che, anziché avere un effetto gel già alla prima passata, per coprire perfettamente l’unghia e non avere un pessimo effetto semitrasparente, bisogna fare tre passate.

Per carità, il colore è bellissimo ma da uno smalto che costa 23 euro (!!!) per giunta in una nuova formula mi sarei attesa qualcosa di più. La durata è infine buona ma nel giro di tre giorni già ho notato qualche sbeccatura inaspettata.

junon_diorIl secondo smalto provato è invece questo Junon, numero 494, che è uno smalto davvero intrigante.
Avevo già, di Dior, il tanto amato Gris Montaigne, il grigio iconico di casa Christian Dior, ma questo Junon è un colore differente.
Assomiglia a un grigio asfalto chiaro, con una punta di azzurro inaspettato che dà alle unghie un meraviglioso aspetto elegante.
Ideale, a mio parere, con la pelle chiara, sarà un must invernale. Ora, con l’estate in arrivo, sono alla ricerca di colori più chiari e flash ma certamente il bon-ton di questo colore mi farà compagnia da settembre in poi.
Stranamente, questo colore risulta essere meno liquido e molto più coprente di Aventure, con un risultato decisamente migliore fin dalla prima passata.
Si conferma pertanto l’idea che gli smalti Dior mi hanno sempre dato: colori con finiture e qualità spesso ben diverse.

Nel complesso, ottima scelta di colori interessanti ma probabilmente c’è ancora spazio per un miglioramento nella formula di questi smalti effetto gel Dior. Voi li avete provati?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: