Essenze

Profumo Daisy Dream by Marc Jacobs

MJ_daisy dreamQui di fianco molto semplicemente potete vedere le due ragioni per le quali ho acquistato una bottiglia di Daisy Dream, la nuova essenza firmata Marc Jacobs.

La prima è il signore qui di fianco, il designer stesso, Marc Jacobs himself! Ovviamente soffro una tremenda cotta per lui da sempre… E seppure non sono mai riuscita a trovare davvero un profumo della sua linea che mi soddisfi, ci ricasco sempre e ogni tanto qualcuna delle sue fragranze finisce sul mio comò…

La seconda ragione dell’acquisto è quella che vedete accanto a lui, che è di fatto la bottiglia del profumo – novità dell’estate 2014 – e che a mio parere è una delle bottiglie più belle mai realizzate per un profumo.
Riesce in un colpo solo a essere bella esteticamente, curatissima, romantica e divertente. Le applicazioni delle margherite sono meravigliose (molto più belle delle semplici margherite applicate sul “capostipite” Daisy) e fanno di questa bottiglia un oggetto che non credo riuscirò a buttare via, neppure una volta finito il profumo.

Ma veniamo invece a quello che poi effettivamente è il profumo che invece purtroppo non è a mio parere all’altezza di tanto sforzo nel suo packaging. Ha certamente delle qualità, piacerà sicuramente alle teenager, a chi ama i profumi dolci e fruttati, ma personalmente ha qualcosa da “acqua di colonia di Barbie” che proprio non riesco a mandar giù.
C’è molta essenza fruttata: dalla pera, al mirtillo fino al cocco e pertanto è sicuramente un profumo molto estivo e certamente iperfemminile.

Ci sono giorni in cui lo trovo il profumo adatto, ma in genere devo sentirmi allegra, giovanile e purtroppo non sempre accade. E’ certamente un profumo da “tempo libero”, ideale per serate estive e giornate al lago.

La cosa buona è che sicuramente ha un impatto leggero perché è un’eau de toilette e in più ha un erogatore perfetto che diffonde il profumo come se fosse un vero e proprio nebulizzatore e permette perciò di distribuirlo perfettamente, senza peraltro rischiare macchie sui vestiti.
Ma, una volta acquistata la bottiglia da collezione, dubito che lo riacquisterò. Con buona pace del caro vecchio Marc, al quale ho già, spesso sacrificato una parte di stipendio!

 

2 commenti

    1. Grazie per il tag… Peccato non essere riuscita a partecipare. Normalmente mi dedico al blog solo nei weekend e quindi faccio fatica a preparare post in così poco tempo, però magari lo riprendo in novembre 😉

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: