Viso

Peter Thomas Roth Detergente viso alla rosa: la mia opinione

Peter Thomas Roth è un brand americano che da poco è disponibile anche in Italia attraverso la catena Sephora. Uno dei prodotti principali promossi attraverso le profumerie Sephora è il detergente viso alla rosa. Vediamo cosa ne penso ora che l’ho provato.

 

peter thomas roth

 

Peter Thomas Roth è il fondatore di un marchio americano di prodotti cosmetici, attivo sin dagli anni ’90 con ottimo successo nella clientela dei prodotti cosmetici di alta gamma.
Ora in Italia alcuni suoi prodotti diventano disponibili grazie alla catena di profumerie francesi Sephora.

Uno dei prodotti principali in promozione da Sephora è il detergente viso di PTR alla rosa, o meglio dovremmo dire alle cellule staminali di diversi tipi di rose.
Il marchio americano e il suo fondatore, infatti, ha da tempo incentrato nella ricerca biotecnologica il fulcro della sua offerta in termini di prodotti cosmetici.

Proprio la ricerca sulle cellule staminali, decisamente sotto i riflettori nel bene e nel male nella medicina, si applica anche alla cosmesi.
Da cinque tipologie di rose infatti – rosa commiphora, rosa del deserto, rosa damascena, rosa pallida, rosa bianca – sono state estratte le cellule staminali e unite in un’unica formulazione che dovrebbe garantire insieme ad estratti oleosi e acido glicolico un effetto riparatore della pelle, con un’azione attiva contro le rughe, le imperfezioni cutanee e i rilassamenti.

 

 

detergente alla rosa

 

 

Questo detergente viene consigliato per pelli secche e sensibili dalla linea di PTR. Premesso che ha un prezzo piuttosto alto, ovvero ben 38,50 euro per 250ml di prodotto, personalmente l’ho trovato un buon detergente ma senza esagerazioni.
Quello che però io vi consiglierei è proprio di NON utilizzarlo se avete una pelle troppo sensibile.

Infatti, la presenza di acido glicolico nella formulazione e l’azione delle cellule staminali e della rosa è tutto fuorché delicato per la pelle!
Tanto, a mio parere, da ritenere questo detergente un prodotto decisamente più adatto a una pelle giovane o a chi ha una pelle dalla grana non troppo sottile e magari mista.
Il profumo ovviamente è divino. Se vi piace la rosa, sarà inebriante lavarvi il viso ogni giorno con un prodotto che sa davvero di rosa in cubo, perfetta, romantica e femminile.
Però il gel è molto particolare. Prima di tutto è piuttosto solido. Se ne usa una piccolissima quantità – davvero non più di un pisello per dimensioni – e si emulsiona tra le dita un attimo prima di applicarlo al viso dove va leggermente massaggiato con l’acqua.
Inizialmente il gel sembra molto denso, quasi “colloso” e poi improvvisamente diventa quasi acquoso sciogliendosi da un attimo all’altro con l’azione dell’acqua.

Il risultato è una pelle del viso molto ben detersa e, nel mio caso, molto elastica. Però io non ho una pelle così eccessivamente sensibile (se non nella zona del naso) e quindi mi immagino che su una pelle più arrossata possa dare qualche piccolo problemino visto che comunque non si tratta di un detergente davvero super delicato.

Lo trovo quindi buono e grazie al fatto che va dosato attraverso un tappino che ne fa scendere poca quantità, può essere efficacemente utilizzato per un bel periodo di tempo. Resta il prezzo, francamente non proprio alla portata di tutte noi. Voi che ne dite? Non vedo l’ora di provare anche le maschere e vi saprò dire.

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: